Pubblicato in: libri, Recensioni

Letture di giugno, 3 di 3

E chiudiamo l’argomento con l’ultima cinquina di giugno, che comprende un paio di libri che avevo snobbato spesso perché troppo… ovvi. A volte forse evitare libri che tutti hanno o dicono di aver letto e consigliano è una specie di forma di difesa, soprattutto se non riscontrano i propri gusti personali, magari perché un professore del liceo si è perso secoli dicendo che non si poteva vivere senza, a volte però si perdono delle occasioni. Mi piacciono i social sui libri proprio perché offrono la possibilità, tra consigli e gruppi di lettura, di recuperare alcuni di questi libri. E questi due libri sono…

Continua a leggere “Letture di giugno, 3 di 3”

Pubblicato in: libri, Recensioni

Letture di giugno, 1 di 3

È passato un altro mese, e un sacco di libri. A giugno, è il caso di dirlo mi sono veramente dopata e ho raggiunto quota quindici libri: forse è una reazione all’idea che è il primo giugno che sono libera da esami e testi di studio, ma soprattutto dall’ansia che negli ultimi cinque anni e più ha caratterizzato questo periodo… Non sono comunque riuscita ad andare al mare, complice il tempo schifido che si è visto per ora (a parte la settimana di solleone a inizio mese, ma avendo la pelle tendente a un bianco-vampiro-pluricentenario ho preferito evitare), ma pur stando a casa ho messo insieme una bella collezione. Visto che il numero cade bene, mi sembra abbastanza sensato dividere il post in tre. La prima parte del mese è stata abbastanza a tema Inghilterra, per lo più ottocentesca. Ho cominciato con un libro che aspettavo di leggere da un sacco di tempo. Continua a leggere “Letture di giugno, 1 di 3”